Filosofia

L’arte ceramica dello Studio Pieter Stockmans è una combinazione di produzione artigianale e interpretazione sperimentale, orientata alla dimensione quotidiana. Il designer cerca costantemente di superare i limiti della porcellana. Lo studio, situato nel sito minerario C-mine a Genk, è lo specialista belga degli oggetti di design in porcellana dura. Fin dal 1987 lo Studio Pieter Stockmans si concentra su collezioni esclusive e limitate a pochi articoli. Tra le realizzazioni più famose spiccano il trofeo del Memorial Van Damme e i piatti utilizzati al matrimonio del Principe Alberto di Monaco. Lo studio è particolarmente apprezzato dai grandi chef di fama internazionale, come Alain Ducasse e Lanshu Chen. Pieter cerca di trasmettere i suoi cinquant’anni di competenza e di amore per il prodotto alla figlia, Widukind, che dal 2007 cura la gestione quotidiana dello studio e al genero Frank Claesen, che realizza nuove creazioni. Nel laboratorio, insieme ad un team di sei persone, portano avanti la particolare tradizione della porcellana dura artigianale. La creazione di un prodotto firmato Pieter Stockmans richiede molto tempo e pazienza. A venire plasmata non è la porcellana, bensì il contrario! È la porcellana a plasmare chi la crea. Ogni fase del processo contribuisce all’esclusivo risultato finale. La porcellana dura viene cotta a 1400°C. In questo modo si ottiene un prodotto di un bianco purissimo e interamente sinterizzato, che è possibile utilizzare e pulire anche non smaltato, resistente a tutti i tipi di detergenti e abrasivi e adatto al microonde e alla lavastoviglie. Pieter Stockmans crea artigianalmente stoviglie e servizi da tavola che diventano regali preziosi e vengono tramandati di generazione in generazione. Il design dei prodotti è sobrio e discreto. Il piatto, infatti, deve essere un palcoscenico, che concentra tutta l’attenzione sulla composizione creativa della pietanza servita.